fai da te

Vernciatura a spray: trucchi e consigli!

La verniciatura a spray è uno dei miei modi preferiti per rinnovare rapidamente quasi tutto: dai mobili  ai piccoli oggetti.  Spesso per chi è alle prime armi può essere un po ‘complicato ottenere una finitura uniforme che sia priva di gocciolamenti, crepe e bolle. Dopo anni di progetti falliti e tentativi ho deciso di creare una guida in cui svelo i miei trucchi per la verniciatura a spray.

SCUOTI LA BOMBOLETTA!

Sembrerà scontato e stupido ma prima di tutto occorre scuotere la lattina per almeno un minuto: questo farà si che la vernice sia completamente miscelata.

Prima di spruzzare l’oggetto che andrò a rinnovare di lì a poco, spruzzo la vernice nell’aria per assicurarmi che l’ugello  spruzzi bene.

Perché’ a volte se si sta usando una bomboletta usata, la vernice può aver otturato l’ugello. Risultato? La vernice potrebbe schizzare via.

Per ovviare il problema dell’ugello intasato ricordatevi sempre, alla fine dell’utilizzo della bomboletta, di spruzzare a testa in giù e pulirlo con un panno carta.

NON INIZIARE O ARRESTARE LO SPRUZZO DIRETTAMENTE SULL’OGGETTO

Il mio trucco per ottenere una verniciatura perfetta è quello di non iniziare a spruzzare direttamente sull’oggetto ma di iniziare a spruzzare un po’ lontana e avvicinarmi piano. Idem quando devo fermare lo spruzzo: sposto la bomboletta dall’oggetto e poi tolgo il dito dall’ugello.

ATTIENITI ALLE DISTANZE!

Spruzzare a 20 cm di distanza non è un suggerimento ma un concetto che dovrete ficcarvi nella zucca. Perchè?

  • TROPPO VICINO: si spruzza troppo colore e potrebbe colare creando un effetto disastroso
  • TROPPO LONTANO: si spreca troppo prodotto nell’aria

PULISCI L’UGELLO!

Se state dipingendo molto tempo, potreste notare un accumulo di vernice attorno al foro dell’ugello. A volte se diventa troppo sporco la vernice potrebbe iniziare a gocciolare all’esterno dell’ugello. Basta pulirlo con uno straccio di tanto in tanto per assicurarsi che non goccioli sul tuo oggetto.

BREVE E DECISO

Lo spruzzo dovrà essere breve e deciso, questo perchè se spruzzate di continuo:

  1. sprecherete troppo prodotto
  2. creerete un accumulo di prodotto sull’oggetto con conseguenze negative ( tempi di asciugatura più lunghi, colature, non uniformità del colore )

 

Questi sono i miei trucchi per iniziare a dipingere con una bomboletta spray.

Se volete ottenere un ottimo risultato, anche lo spray fa la sua parte: non tutte le marche sono buone.

Al momento lo spray che preferisco è quello di Fleur Paint. Ecco i miei

5 motivi per scegliere uno spray Fleur Paint:

1) ASPETTO GESSOSO

Estremamente opaco e gessoso, sarà come usare una chalk paint ma molto più velocemente e semplice!

2) A BASE ACQUA

Adatto anche ad utilizzo in interni: niente odori o sostanze volatili dannose.

3) ALTISSIMA COPERTURA

Avendo un elevato contenuto di pigmenti, basterà una passata e il vostro oggetto sarà subito dipinto!

4) NON COLA

Adatto anche ad applicazioni in verticale, lo spray Fleur Paint ha la particolarità di non colare o sbavare.

5) APPLICAZIONE RAPIDA

Soddisfazione immediata perchè basterà agitare la bomboletta per 1 minuto e scatenare la vostra manualità!

Ultimo consiglio: se siete alle prime armi scegliete un progetto semplice e veloce da realizzare tipo una cornice oppure un piccolo oggetto.

Dovrete allenarvi prima di ottenere dei risultati perfetti. La verniciatura a spruzzo non è difficile ma ci vuole un po ‘di tempo per abituarsi ai movimenti. Una volta che avrete capito la tecnica, vernicerete a spray di tutto… fidatevi di me!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Blogacavolo utilizza i cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi