me e blogacavolo

Foligno – L’appartamento di una blogger in vacanza!

Ciao, eccomi rientrata dal week-end passato a Foligno.  Ora sono a Roma, spiaccicata sul divano a riposare perchè in questo fine settimana ho davvero esagerato e preteso troppo da me.  Dovrò restare a letto per almeno 3 giorni. Non sono solita raccontarti della mia vita privata, ma ho vissuto una settimana allucinante, di quelle che in sette giorni ne vivi mille, sicchè…partiamo dal principio! Se mi segui sui social ( se non lo fai devi subito, dico SUBITO, provvedere!) avrai sicuramente letto del mio terribile incidente accaduto la settimana scorsa. Ahimè, sono stata tamponata da un tir che mi ha trascinato e spiaccicato come una mosca sotto un altro tir. Eravamo in tre in auto, i miei due amici stanno bene…io son quella che ha avuto la peggio ma per fortuna son qui a raccontarlo! Se mi leggi da tempo, avrai capito che una delle mie qualità è la caparbietà. Né i 2 tir né i 3 giorni in ospedale mi hanno abbattuto e, nonostante fosse sconsigliato vivamente da medici e parenti, ho deciso di partecipare lo stesso al Week-Hand , il Festival del fatto a Mano a Foligno ( te ne ho parlato qui! )

Ovviamente ho passato più tempo a letto che all’evento, quindi ho iniziato ad osservare il mondo che mi circondava e…wow che meraviglioso appartamento ci è stato messo a disposizione da Fabrizio, proprietario del B&B Luci ( squisito quasi quanto lui!).

Fabrizio è venuto a prenderci perfino alla stazione e ci ha accompagnate sino al meraviglioso appartamento in pieno centro storico, in una bella vietta non trafficata a pochi passi dal Palazzo Trinci, da musei e bei negozi. Girata la chiave nella toppa: doppio wow, ad attenderci c’era il paradiso del bello ( ed una ricca colazione!).

La mise en place impeccabile!

La mise en place impeccabile!

L’appartamento ristrutturato davvero bene, ci ha accolte in modo elegante presentandosi in tutta la sua bellezza attraverso le mille sfumature dei muri in pietra, archi e mattoni in cotto. Lo stile “rustico” dei mattoni è stato mitigato egregiamente dall’arredamento in stile provenzale.

Il soffitto meraviglioso con travi di legno e cotto, era illuminato da spot qua e là tranne che nella zona pranzo dove regnava uno splendido lampadario di design in bolle di vetro.

Ho amato al primo sguardo l’angolo cottura, sopratutto per l’uso sapiente delle nicchie e per il meraviglioso Smeg nero ( la versione bassa è il mio sogno proibito da sempre!).

Ogni angolo dell’appartamento di Fabrizio è stato curato, nulla lasciato al caso. Come nel piccolo ma completo bagno, dove un’antica acquasantiera in pietra fungeva da lavandino ( purtroppo ho dimenticato di fotografarla!). Persino gli asciugamani erano in tinta con il resto della casa ( per non parlare delle candele e dei fiori messi in una nicchia sopra i sanitari!).

Il letto, davvero comodo, era in ferro. In camera da letto c’era un bellissimo armadio restaurato nei toni chiari ed un angolo lettura-relax dove ho bevuto un’ottima tazza di tè sfogliando una delle riviste d’arredo presenti nell’appartamento ( anche a questo ha pensato Fabrizio…sembrava mi conoscesse da secoli!)

Insomma, posso ritenermi soddisfatta dell’appartamento dove ho soggiornato in questa estenuante due giorni a Foligno e Fabrizio ha passato a pieni voti l’esame “CF STYLE”. Anche perchè, come dice una cara collega del team Blogger CF Style “Quando una blogger CFStyle va in vacanza, anche solo per due giorni, finisce sempre che la deformazione professionale prenda il sopravvento…” ( si l’autrice di questa frase è proprio lei, Lucia de “i diari dell’appartamento” ).

Buona settimana e a breve con il resoconto del fine settimana al Festival del fatto a mano “Week Hand”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Blogacavolo utilizza i cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi